Il Comune di Teramo pagherà le bollette (fino a marzo) alle famiglie in difficoltà

La gestione dei beneficiari (con ISEE inferiore a 20mila euro) sarà affidata alle associazioni di volontariato o di promozione sociale, già coinvolte nell’emergenza Covid. Pubblicato l’avviso pubblico.

TERAMO – L’Amministrazione Comunale vuole andare incontro alle famiglie in difficoltà sostenendole nei pagamenti delle utenze domestiche relativa al periodo da dicembre al prossimo mese di marzo, con parziale o totale rimborso delle stesse. L’intervento verrà gestito dall’assessorato alle Attività Sociali, in sinergia con le Associazioni di volontariato attive sul territorio, che si occuperanno della gestione dei pagamenti della bollette. L’amministrazione ha stanziato 20.000 euro di fondi propri, inizialmente destinati a contributi per patrocini nel sociale poi confluiti per il sostegno alle famiglie disagiate. Questa iniziativa andrà ad aggiungersi a quella che stanzia circa 20mila euro per gli affitti.

Per questo motivo sul sito web del Comune sarà pubblicato un avviso rivolto a quelle organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale, che hanno sede nel Comune di Teramo, costituite da almeno un anno, che abbiano fornito supporto nell’emergenza Covid con la distribuzione di pasti o di pacchi di beni alimentari. La manifestazione di interesse va inoltrata al Comune entro le ore 13

A conclusione dell’istruttoria, l’Ufficio provvederà ad elaborare l’elenco dei beneficiari i quali comunque debbono possedere, come requisito minimo, l’ISEE non superiore a 20.000 euro.
L’assessore alle Politiche Sociali, Ilaria De Sanctis, sottolinea: “Per la difficoltà dei tempi e per rispetto alle convinzioni che animano la nostra attività politica ed amministrativa, abbiamo ritenuto necessario e opportuno sostenere le famiglie che sono in difficoltà. E’ un segnale di vicinanza e condivisione che la nostra comunità vuole trasmettere in un’epoca nella quale paiono affermarsi, invece,  messaggi di  ben altra natura. Accanto a tale misura straordinaria, si colloca quella degli aiuti per il pagamento dei canoni di locazione. Il tutto come risposta concreta al bisogno di tanti concittadini provati dalla situazione ma che non intendiamo affatto lasciare soli”. 

A conclusione dell’istruttoria, l’Ufficio provvederà ad elaborare l’elenco dei beneficiari i quali comunque debbono possedere, come requisito minimo, l’ISEE non superiore a € 20.000,00. L’assessore alle Politiche Sociali, Ilaria De Sanctis sottolinea: “Per la difficoltà dei tempi e per rispetto alle convinzioni che animano la nostra attività politica ed amministrativa, abbiamo ritenuto necessario e opportuno sostenere le famiglie che sono in difficoltà. E’ un segnale di vicinanza e condivisione che la nostra comunità vuole trasmettere in un’epoca nella quale paiono affermarsi, invece,  messaggi di  ben altra natura. Accanto a tale misura straordinaria, si colloca quella degli aiuti per il pagamento dei canoni di locazione. Il tutto come risposta concreta al bisogno di tanti concittadini provati dalla situazione ma che non intendiamo affatto lasciare soli”.

One Thought to “Il Comune di Teramo pagherà le bollette (fino a marzo) alle famiglie in difficoltà”

Leave a Comment