Due ladri scoperti e inseguiti dal proprietario della casa

Il cittadino li ha visti in volto e poi segnato il numero di targa dell’auto. Inutile il tentativo di denunciare il furto della macchina: la coppia è stata arrestata

TERAMO – E’ stato lo stesso proprietario dell’abitazione che avevano preso di mira a permettere di smascherare i responsabili, autore e ‘palo’, di un tentato furto a Notaresco. E’ successo nella giornata del 16 dicembre. Il cittadino stava rincasando e ha notato un giovane che stava cercando di forzare una finestra della sua abitazione nel tentativo di entrare: l’incontro’ ha fatto sì che il giovane fuggisse salendo a bordo di un’Audi A3 in sosta, dove c’er ain attesa, alla guida, una donna.

Il proprietario della casa ha visto in volto entrambi e poi si è messo all’inseguimento della macchina con a bordo i due, segnalando nel frattempo l’accaduto ai carabinieri della compagnia di Giulianova. I due complici, solo grazie ad un provvidenziale (per loro) semaforo, riuscivano a far perdere le proprie tracce. Mentre i carabinieri indagavano, nello stesso pomeriggio una donna, la stessa che è poi risultata coinvolta nel tentato furto e che era alla guida dell’Audi, si recava presso una caserma dell’Arma per denunciare il furto dell’auto segnalata ed inseguita dal cittadino di Notaresco.

Le successive indagini svolte dai Carabinieri e dirette dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo nei giorni immediatamente successivi hanno permesso ai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di individuare i due presunti responsabili del fatto, per i quali l’Autorità Giudiziari ha emesso la misura cautelare in carcere per il giovane, un 19enne, e agli arresti domiciliari per la donna, una 27enne, entrambi di Giulianova.

Leave a Comment