FOTO / Dopo la pecora, adesso anche un cavallo vagante: bloccato a Villa Pavone

Cresce la taglia dell’animale senza guida che gira tra il traffico e le campagne. Inseguimento movimentato, alla fine è stato imbrigliato da vigile ecologico e un dipendente TeAm

TERAMO – Dopo la pecora recuperata ieri a Villa Mosca, un altro intervento per il recupero di un animale, questo un po’ più complesso, c’è stato questa mattina a Villa Pavone. Un cavallo ‘scosso’, fuori controllo, ‘vestito’ di una coperta, vagava tra la strada statale 80 e il depuratore, prima di finire nelle campagne a ridosso della Teramo-mare.

Sono state diverse le segnalazioni giunte alle sale operative delle forze dell’ordine e al vigile ecologico Vincenzo Calvarese, che si sono messi alla ricerca del quadrupede, nel tentativo di bloccarlo. E’ stato proprio quest’ultimo, con la collaborazione di un dipendente della Teramo Ambiente fuori servizio, a incrociare il giovane cavallo all’altezza degli orti che costeggiano la superstrada nella zona di Carapollo. L’animale, forse stanco di vagare e anche spaventato, si è fatto avvicinare ed è stato imbrigliato, in attesa dell’arrivo del personale del servizio veterinario della Asl. Questo ha verificato che il cavallo è ‘chippato’, per cui dovrebbe essere relativamente facile risalire al proprietario e capire da dove provenisse.

Sono infatti in corso indagini e verifiche, anche perchè il quadrupede dovrà esser affidato a qualcuno che lo tenga in attesa di individuare chi lo teneva in custodia.

Leave a Comment