Dopo due anni torna a Cerqueto la storica Natività vivente (ore 18:30)

Circa 200 comparse per uno spettacolo che si rinnova per la 55esima volta. Mattia Di Gennaro, l’ultimo nato, è Bambin Gesù. Bevande calde e dolci tradizionali al pubblico presente

FANO ADRIANO – Dopo due anni di stop, oggi 26 dicembre alle 18.30, Cerqueto riaccende l’incanto del Natale con il tradizionale Presepe Vivente, storica manifestazione giunta alla sua 55esima edizione. Lo spettacolo, che ha una durata di un’ora e 15 minuti circa,  si svolge in uno scenario di grande bellezza naturale, alle falde del Gran Sasso. Carica di innumerevoli simboli e significati, la Natività di Cerqueto offre un’atmosfera unica e ricca di suggestioni, nella quale oltre 200 figuranti saranno impegnati a rievocare i punti salienti del cammino dell’uomo sulla terra, sostenuti dalla voce fuori campo del narratore Carlo Orsini, musica e giochi di luce.

Lo spettacolo vede la partecipazione di circa 200 persone, tra protagonisti e comparse, per lo più nativi del posto: Mattia Di Gennaro, ultimo nato del paese, sarà Gesù Bambino e sua madre Federica Scardelletti la Madonna, accompagnata da Francesco Pisciaroli, San Giuseppe. Il quadro raffigurante la 55esima edizione, una personalissima e originale interpretazione della Natività, è dell’artista teramano Fabrizio Sannicandro, quotato talento della pittura contemporanea italiana.  

Per il pubblico che assiste alla rappresentazione è prevista la distribuzione di bevande calde e dolci abruzzesi tipici del periodo natalizio. La manifestazione è organizzata dalla Pro-Loco di Cerqueto in collaborazione con il Consorzio BIM Vomano-Tordino di Teramo, il Comune di Fano Adriano, l’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e la Regione Abruzzo.

Leave a Comment