Lions, gli errori premiano Tavarnelle e vanificano la rimonta (25-26)

In Serie A2 di pallamano maschile la squadra di Massotti-Di Giacinto vede sfumare una possibile vittoria dopo aver recuperato dal 18-22

TERAMO – La partita del Palasannicolò era alla portata dei teramani del duo Massotti-Di Giacinto, ma ancora una volta il peggior nemico della Lions Teramo sono stati gli errori al tiro. Troppe le conclusioni sbagliate dal perimetro, soprattutto quando il grande carattere aveva riportato i biancorossi avanti dopo un eccezionale recupero, ormai insperato: il Tavarnelle passa di un solo gol (25-26), lasciando i teramani a soffrire al limite di quella zona retrocessione che fa paura.

La partita è stata equilibrata, giocata punto a punto dal cannoniere del girone, Giorgianni, da un lato e i biancorossi dall’altra, anche se mancano i gol di alcuni tra i giocatori più esperti biancorossi. Il momento più difficile arriva in apertura di ripresa quando i toscani ospiti riescono ad allungare con grande cinicità, toccando il massimo vantaggio a circa 15 minuti dalla fine, sul 18-22.

La reazione della Lions c’è e accade qualcosa di insperato: a poco più di 4′ dalla fine i biancorossi pareggiano sul 23-23, con Michini che corona la rincorsa con un parziale di 5-1. Anzi, la parata importante di Di Gialluca sulla conclusione avversaria a botta sicura, lancia una seconda fase che porta addirittura Camaioni a siglare da pivot la rete del vantaggio teramano: 24-23! Con la partita rimessa sul giusto binario e nuova fiducia, Tavarnelle però usa maggior freddezza nella gestione del gioco e dopo aver pareggiato con Borgianni, si vede regalare dai biancorossi due conclusioni a vuoto (una traversa e un attacco ‘morto’ sul passivo), ed è lo stesso cannoniere a siglare il 24-26 che rende superfluo il gol di Toppi alla sirena che consegna alle statistiche il 25-26 conclusivo.

Leave a Comment