TerAmoPoesia all'ottava edizione tra nomi celebri e esordienti

Tre appuntamenti nel mese di aprile per la rassegna di fama nazionale
20 marzo 2014

TERAMO - L’ ottava edizione di TerAmoPoesia (tre appuntamenti nel mese di aprile) si aprirà mercoledì 2 (a Teramo, ore 18.30, sala San Carlo del Museo Archeologico) con la ripresa di “Verso il nuovo”, una formula di letture che nella passata edizione ha registrato grandi consensi. All'incontro daranno vita tre autori contemporanei,Mario Benedetti, Gianmario Villalta e Mariagiorgia Ulbar (giovane vincitrice della passata edizione), che presenteranno tre poeti esordienti da loro stessi selezionati (Dina Basso, Maria Borio, Tommaso Di Dio). Alla fine delle letture una ristretta giuria sceglierà il giovane più convincente al quale sarà consegnato un attestato di merito. Secondo il programma, presentato oggi in conferenza stampa alla presenza, tra gli altri, del presidente della Fondazione Tercas (che organizza la rassegna di fama nazionale), Mario Nuzzo, il 9 aprile si terrà il secondo appuntamento. Ci saranno ancora tre poeti in scena, chiamati a decidere chi, fra due grandi nomi del ‘900, gettare dalla torre. Gli autori invitati al gioco letterario, dal titolo, appunto,”Chi butti dalla torre?” sono: Maria Grazia Calandrone, Paolo Febbraro e Marco Giovenale, responsabili di un'inappellabile scelta della quale dovranno fornire le motivazioni critiche. “Esperienza di Poesia” è il titolo del terzo ed ultimo appuntamento (mercoledì 23 aprile),con il critico Filippo La Porta e l'attrice Ludovica Modugno. Prendendo spunto dal suo ultimo libro, La Porta racconterà il particolare rapporto con la poesia vissuto come critico e come uomo. Al suo intervento si accompagnerà la voce di Ludovica Modugno che con un recital poetico amplificherà il racconto critico.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter