'Smeraldino', gatto domestico preso a fucilate da un cacciatore: lo sdegno del Movimento Animalista FOTO

Il micio sottoposto a un intervento chirurgico e all'amputazione di una zampa. Il proprietario ha sporto denuncia
08 marzo 2019
TORANO - Sdegno e preoccupazione accompagnano la gravissima aggressione subìta da 'Smeraldino', un gatto padronale, a cui qualcuno, probabilmente un cacciatore, ha sparato nel corso di una battuta di caccia pericolosamente vicino alle case nelle campagne di Torano Nuovo. Il piccolo felino lotta con tutte le sue forze per sopravvivere dopo aver subìto gravissime lesioni e anche l'amputazione di una zampa. I veterinari lo hanno operato per estrargli dal corpo 9 piombi e altri sono ancora ritenuti in un'altra zampa. A denunciare il grave episodio verificatosi mercoledì scorso è il Movimento Animalista di Teramo, che stigmatizza l'ennesimo caso "di una caccia spietata e senza regole che vedono coinvolti anche gli animali domestici: ciò deriva da un'impunità diffusa in tutto il territorio e dall'inottemperanza dei periodi di caccia e delle distanze sancite per legge dall'abitazione". Purtroppo sarà molto difficile risalire all'identità del delinquente che ha usato l'arma da fuoco contro un piccolo gatto indifeso, il Movimento rinnova "il sostegno al padrone di Smeraldino che sporgerà denuncia contro ignoti.
Ricordiamo che la caccia è sbagliata sia contro animali domestici che selvatici e che il Movimento condanna ogni pratica riconducibile a violenze su animali".
Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter