A Roseto si parla delle volontà di scelta per l'oltre vita con il Biotestamento

L'Iniziativa promossa dalla delegazione teramana di Fondazione Umberto Veronesi e dal Consiglio Nazionale del Notariato
04 febbraio 2019

ROSETO - Un incontro pubblico sul testamento biologico e sui lasciti solidali per fare finalmente chiarezza sul diritto di decidere autonomamente, liberamente e consapevolmente sul fine vita, sia in relazione al proprio corpo che in relazione ai propri beni. L’iniziativa “Libertà di sapere, libertà di scegliere. Testamento biologico e testamento solidale: come decidere della propria vita e dei propri beni” è in programma a Roseto (Palazzo del Mare, Lungomare Trieste) giovedì 7 febbraio a partire dalle 18 ed è stata organizzata dalla delegazione di Teramo di Fondazione Umberto Veronesi, in collaborazione e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato. L’incontro pubblico, moderato dal giornalista scientifico di Fondazione Umberto Veronesi Fabio Di Todaro, sarà aperto dal Notaio Teresa De Rosa, delegata teramana di Fondazione Umberto Veronesi, che parlerà delle novità e delle opportunità introdotte, sul fronte del testamento biologico, dalla legge "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento" e dell’importanza della figura del notaio a supporto dellaredazione di un lascito testamentario.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter