A inizio anno via ai lavori per l'eliminazione dei passaggi a livello di Villa Pavone

A fine ottobre il Consiglio darà il via libera all'opera che prevede anche una rotonda interrata
13 ottobre 2015

TERAMO - Dopo almeno 25 anni di attesa partiranno agli inizi del 2016 i lavori di smantellamento dei 4 passaggi a livello di Villa Pavone. Il progetto, fortemente caldeggiato dall’ex assessore regionale ai Trasporti Giandonato Morra ha preso forma grazie a un finanziamento di 5milioni e 300mila euro stanziati dalla Regione e dalle ferrovie. Oltre all’eliminazione dei 4 passaggi a livello che verrà formalizzata con l’approvazione del progetto nel consiglio comunale convocato per il 20 ottobre, l’intervento prevede anche una rotonda interrata che nascerà sotto la statale 80 e che verrà collegata con una serie di rampe verso entrambe le direzioni di marcia. L'entrata in funzione della rotonda consentirà a residenti e imprenditori della zona artigianale di Villa Pavone di immettersi sulla statale 80 senza dover superare l'ostacolo dei binari. L’opera prevede una strada a 4 corsie: due nel sottopasso che dalla rotatoria condurranno agli ingressi del passaggio ferroviario e altre rispettivamente in entrata e in uscita da Teramo. Su questa arteria, che si innesterà con la rotatoria interrata sulla statale 80, confluirà anche il traffico in uscita dalla Teramo-mare dello svincolo che attualmente passa dinanzi alla chiesa di Cartecchio. Da progetto i lavori dovranno concludersi nel giro di due anni.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter