Addio a Pasqualino, conosciutissimo portalettere. Una polmonite batterica non gli ha dato scampo

I funerali celebrati oggi nella chiesa del Cuore Immacolato. Lavorava da anni nel settore dei recapiti, aveva quasi 62 anni
07 febbraio 2019

TERAMO - E' stata una polmonite batterica, scambiata per una influenza, a portare via Pasqualino D'Amico, portalettere teramano di 61 anni (ne avrebbe compiuti 62 il prossimo 22 febbraio) conosciutissimo in città per il suo lavoro nella società di consegne private Alfa Recapiti. Alle 14.30 gli amici e i tanti conoscenti gli hanno tributato l'addio nella chiesa del Cuore Immacolato di piazza Garibaldi. Pasqualino si è spento nel reparto di rianimazione, dell’ospedale civile di Teramo dopo appena 24 ore di ricovero. Lui come sua abitudine, nonostante nonostante la febbre, aveva comunque continuato a lavorare a bordo del suo scooter nella consegna di pubblicità, corrispondenza e periodici. Lunedì, dopo un fine settimana passato a letto, è stato costretto a chiamare l’ambulanza per la febbre altissima e le sopraggiunte difficoltà respiratorie. Al pronto soccorso del “Mazzini” i medici non hanno avuto dubbi sulla diagnosi: non era una banale influenza, bensì una polmonite batterica che covava da giorni. Pasqualino, lascia la moglie Rita, la sorella Annamaria, i figli Alfredo e Andrea. I funerali saranno celebrati questo pomeriggio alle 14:30 nella chiesa del Cuore Immacolato di piazza Garibaldi. Ai famigliari giungano le condoglianze di emmelle.it.

Voto medio (1 voti; 3.00)
Vota:
counter