Addio a Tonino Bergamante, con 'La Risacca' fu l'animatore della movida teramana FOTO

Si è spento all'ospedale di Giulianova all'età di 73 anni. Grande passione per i tavoli verdi, negli anni '80 e '90 il suo locale era il riferimento sulla costa
16 marzo 2020

TERAMO - Si è spento, all'età di 73 anni, all'ospedale di Giulianova dove era stato ricoverato d'urgenza l'altra notte, Antonio 'Tonino' Bergamante, teramano doc, a giusto titolo noto come l'animatore della movida teramana e albense, in particolare quella degli anni '80 e '90. Il suo nome è infatti legato indossolubilmente a 'La Risacca', lo chalet di Alba Adriatica, poi diventato anche Bodeguita', fulcro del divertimento estivo sul lungomare e punto di attrazione notturno per buona parte dell'anno. Bergamante aveva fatto della struttura albense un locale di ritrovo anche del jet-set locale delle vicine Marche e del Pescarese, portandolo ad una indiscussa affermazione ai tempi d'oro del turismo estivo teramano. Aneddoti coloriti hanno accompagnato la sua vita, sempre molto brillante e tesa all'attività del divertimento, a cominciare dalle sue fortunate esperienza ai tavoli verdi, soprattutto nell'allora celeberrimo Circolo Teramano. Un personaggio teramano che tutti conoscevano, componente di una famiglia di costruttori che a Teramo ha contribuito non poco allo sviluppo economico della città. In epoca di Coronavirus e date le stringenti regole che limitano anche lo svolgimento delle funzioni religiose, funerali compresi, la salma di Tonino Bergamante sarà trasferita direttamente al cimitero comunale di Teramo per la tumulazione.  

Voto medio (4 voti; 4.00)
Vota:
counter