Alle regionali di febbraio gli scrutatori saranno studenti senza reddito e disoccupati

Approvato l'ordine del giorno proposto dal consigliere Verna (Pd). L'estrazione sarà sempre a sorte
02 ottobre 2018

TERAMO - Dalla prossima tornata elettorale (le regionali del 10 febbraio 2019), se la macchina burocratica non perderà tempo nelle verifiche e nell'adozione delle linee di indirizzo, i seggi comunali saranno composti da scrutatori scelti tra studenti senza reddito e disoccupati. E' stato infatti approvato dal consiglio comunale di Teramo l'ordine del giorno proposto da Maurizio Verna del Pd - e su cui l'ufficio dell'assessore Sara Falini stava già lavorando - che impegna l'amministrazione comunale a dare priorità a queste due categorie nella scelta dei componenti delle 80 sezioni elettorali cittadine. Le nomine saranno sempre il risultato di una estrazione a sorte.

Voto medio (1 voti; 3.00)
Vota:
counter