Amianto, bonificate la scuola San Giuseppe e della Gammarana

Lunedì i lavori alla materna di via Diaz. A febbraio saranno affidati gli interventi per la Noè Lucidi
15 gennaio 2014

TERAMO – Amianto nelle scuole: stamattina si è tenuto un tavolo tecnico per fare il punto della situazione sui lavori effettuati e quelli da realizzare. Dalle indagini commissionate dal Comune sono risultati in tutto 17 i plessi in cui esiste il problema amianto. «Le situazioni più importanti – afferma il sindaco Maurizio Brucchi – sono state già affrontate: alla San Giuseppe, è stato rimosso dal pavimento della palestra ed è stato ordinato il materiale per rifare la pavimentazione, anche la materna della Gammarana, dove l’amianto era presente nel pavimento della mensa, è stata bonificata, mentre lunedì  partiranno i lavori sulla pavimentazione del ripostiglio nella scuola di via Diaz». Meno urgenti le situazioni negli altri plessi, dove l’amianto è risultato presente per lo più all’esterno delle strutture, ossia nelle canne fumarie, «le ditte – sottolinea Brucchi – si sono dette disponibili a lavorare anche di domenica». A febbraio i terrà invece la gara per i lavori alla Noè Lucidi, per un importo di 300 mila euro. I lavori però partiranno a giugno, in modo da non interferire con le attività scolastiche. «Ci sono anche altri due bandi vinti nel 2011 dal Comune di Teramo che sta portando avanti direttamente il ministero – conclude Brucchi – e i cui lavori sono stati affidati da poco: si tratta della scuola Giovanni XIII° di San Nicolò e delle medie Zippilli e D’Alessandro».

 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter