Amianto nelle scuole, finanziati 28 interventi per la rimozione

La Regione stanzia oltre 4 milioni per la bonifica, 4 le strutture interessate nel Teramano
10 settembre 2014

TERAMO - Una nuova incisiva azione di intervento per lo smaltimento dell'amianto, nell'ambito della piu' ampia strategia decisa dall'assessorato regionale all'Ambiente. E' quanto prevede il provvedimento, a firma dell'assessore Mario Mazzocca, che stabilisce ulteriori 28 interventi di bonifica di strutture pubbliche, in particolare edifici scolastici e palestre. "Si tratta di una importante disposizione con la quale intendiamo dare un valido supporto agli enti pubblici e ai cittadini per eliminare la presenza di questo dannoso componente". La somma stanziata è di oltre 4 milioni 200mila euro, il 70% dei 6 milioni circa individuati per l'intera operazione. Nei mesi scorsi il Servizio Gestione Rifiuti della Regione ha effettuato una ricognizione sull'effettiva presenza di materiale contenente amianto, inviando ai soggetti proprietari (Comuni e Province) 75 richieste inerenti edifici risultanti a priorità elevata, in base alla "Amianto Map".

GLI INTERVENTI FINANZIATI - Secondo quanto emerso dall'attivita' istruttoria condotta dagli uffici regionali, sui 75 siti individuati, solo 28 sono stati finanziati, mentre gli altri sono stati esclusi dal programma di finanziamento perchè privi dei requisiti di ammissione. Tra gli edifici ammessi a finanziamento, 4 quelli in provincia di Teramo, 9 a Chieti, 11 in provincia dell'Aquila e 4 in provincia di Pescara. Per il Teramano, gli interventi finanziati riguardano la Scuola Materna in Via della Stazione a Mosciano Sant'Angelo, gli spogliatoi del Campo Sportivo di Castellalto, l'asilo e la scuola elementare in via D'Annunzio a Roseto degli Abruzzi. L'elenco completo è consultabile sul sito della Regione www.regione.abruzzo.it.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter