Arma, il calendario storico 2018 è dedicato alle missioni della Benemerita all'estero

La pubblicazione cult dei Carabinieri, quest'anno stampata in 1,3 milioni di copie, è stata presentata a Teramo dal tenente colonnello Naselli
07 novembre 2017

TERAMO - E' dedicato alla meritoria attività svolta negli angoli del mondo dai militari l'edizione 2018 del Calendario storico dell'Arma dei carabinieri, presentata questa mattina nella caserma Porrani di Teramo dal comandante provinciale, il tenente colonnello Giorgio Naselli. Edito per la prima volta nel 1928, diventato oggetto di culto e stampato quest'anno in un milione e 300mila copie, 11mila delle quali in una decina di lingue tra cui da quest'anno anche il giapponese, il cinese e il russo, il Calendario della Benemerita accoglie come di consueto 12 tavole illustrate da altrettanti pittori contemporanei. Gli artisti sono stati individuati in ciascuna delle aree del mondo dove l'Arma è intervenuta o ha avviato collaborazioni con le forze locali, in missioni di pace, di addestramento e di cooperazione internazionale. Un'attività e un impegno "fuori area" che per i Carabinieri sono cominciati nel lontano 1855 in Crimea e che nel corso dei decenni ha portato decine di migliaia di militari dell'Arma all'estero, dove si sono distinti per professionalità, efficienza e umanità. Insieme al Calendario storico è stata presentata anche l'agenda 2018, il cui inserto è dedicato allo "Sport nell'Arma" e ai gruppi sportivi dei Carabinieri che da quest'anno ricomprende anche quello della specialità Forestale.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter