Passa la carovana del Giro d'Italia, ecco strade e piazze vietate. Blocco parziale dalle 9, totale per 2 ore e mezza

L'ordinanza del commissario chiude le scuole e disciplina transito, sosta e inversioni di marcia. Modifiche anche per i bus urbani
14 maggio 2018

TERAMO - E' il giorno del Giro d'Italia che attraverserà Teramo nella tarda mattinata di domani per dirigersi verso l'Ascolano, il Maceratese e lanciarsi sul traguardo di Gualdo Tadino nella tappa, la decima dell'edizione 2018, che è la più lunga della corsa rosa (239 chilometri). I corridori proverranno dalla Specola, da Miano, dove avranno affrontato anche il Gran premio della montagna a quota 523 metri della Bruzzolana, ed entreranno in città dal ponte di Mezzanotte, poi lungo via Contin alla rotonda del Lotto zero e via Tigli, piazza Garibaldi e viale Bovio si dirigeranno verso Piano della Lenta, Campovalano, Civitella e via.
Teramo traguardo volante. Teramo, quando i corridori avranno percorso circa 63 chilometri dalla partenza da Penne, sarà il primo dei due traguardi volanti della tappa (l'altro sarà a Sarnano), a piazza Garibaldi, con collegamento televisivo. E' probabile che il gruppo terrà una media tra i 37 e i 41 chilometri orari, nel qual caso il primo passaggio sarà alle 12:54, l'ultimo alle 13:10.
Scuole chiuse. Il commissario ha chiuso le scuole, la carovana pubblicitarie arriverà da stasera, nella notte saranno montate le transenne e i percorsi di sicurezza, i primi divieti scatteranno attorno lle 7, gli altri mano a mano dalle 9 e dalle 11.
Sosta e traffico, ecco tutti i divieti. Domattina alle 7 alle 14 è vietata la sosta all’interno dell’area cittadina interessata al passaggio del Giro d’Italia, a partire dal centro abitato della frazione di Miano e lungo via Conte Contin, via Tom Di Paolantonio, viale Mazzini, piazza Garibaldi (compreso il tronchetto di collegamento tra via Dati e ponte San Gabriele), viale Bovio, all’interno del centro abitato di Piano della Lenta. Macchine off limits anche in via Taraschi, nella zona della Casa dello sport, dove sarà invertito il senso di marcia. Il traffico sarà chiuso dalle 9 alle 13:30 ai Tigli, nei due sensi di viale Mazzini, mentre la chiusura scatterà dalle 11 e fino al passaggio dell’ultimo corridore, nelle stesse strade interessate dal divieto di sosta (a Miano e da via Contin, Tigli e piazza Garibaldi fino al Piano della Lenta). Attenzione per chi percorre la Teramo Mare, ma anche la statale 81 alla Specola: quest’ultima sarà chiusa al traffico dall’incrocio per Miano in direzione Teramo dalle 11 alle 13.30, e analogamente gli svincoli di Teramo centro della tangenziale saranno chiusi sia per chi proviene da Montorio, sia da Giulianova (con uscita consigliata alla Gammarana).
A Ponte Vezzola sarà chiusa al traffico la rotatoria per Scapriano e per Castagneto-Magnanella.
Durante il passaggio della corsa non sarà possibile immettersi sulla statale 81 nè al bivio per Mezzanotte, nè sul tracciato cittadino della corsa, ovvero da via Cadorna e via Madonna del Riparo su via Contin, da circonvallazione Spalato su largo Tancredi, dalle vie Milli, Delfico, Riccitelli, Mezzucelli e Paolucci su viale Mazzini, da viale Crucioli, via Dati e via del Castello su piazza Garibaldi, da tutte le traverse su viale Bovio e sulla 81 nel centro abitato di Piano della Lenta. Questo comporterà una limitazione alla circolazione su circonvallazione Spalato (obblighi di svolta a destra su piazza del Carmine e via Taraschi per chi proviene da Porta Madona in direzione ex stadio), su via Cadorna e viale Crucioli con impedimento al traffico diretto verso via Contin e verso piazza Garibaldi o i Tigli.
Le auto che usciranno dal parcheggio di piazza Dante saranno obbligate a una inversione a U per la chiusura dei Tigli, così come quelle che percorreranno via Dati dovranno svoltare a sinistra sul tonchetto di collegamento con la mini rotatoria di ponte San Gabriele, dove saranno deviati (verso circonvallazione Ragusda) i mezzi provenienti da via De Gasperi.
Modifiche ai percorsi degli autobus urbani. Molto più complicato il discorso per le linee urbane della Baltour, che subianno modifiche di percorso trsa piazza Garibaldi e le zone servite dalle linee 1, 1 barrato, 2, 3, 4 e 5 (con istituzione di una sorta di circolare tra piazzale San Francesco, ponte San Gabriele e circonvallazione Ragusa) tra le 11 e le 13.30, e la soppressione della fermata di piazza Garibaldi per le corse 610, 611, 612, 613 e 614 della linea 6, delle corse 710, 711, 712, 713, 714 e 715 della linea 7. Non funzionerà la navetta per la scuola Molinari, non ci saranno le corse delle 12 da Teramo per Miano e delle 12.20 da Miano per Teramo, come quella delle 12.30 e delle 12:55 sulla linea Teramo – Cerreto – Trentamani. Nella stessa fascia oraria niente bus sulle linee Teramo-Sardinara, Teramo-Colle Izzone- Mezzanotte, Teramo-Villa Gesso-Magnanella-Castagneto,  Soppresse le fermate dei Tigli e di piazza Garibaldi per le corse della Tua dalle 11 alle 13.30.
UniTe presente al Giro. Docenti e studenti dell’Università di Teramo saranno presenti al passaggio del Giro d’Italia con il Centro di Documentazione Europea dell’Ateneo nell’ambito dell’iniziativa #UEalGiro promossa dalla Rappresentanza della Commissione Europea in Italia per valorizzare l’Europa presente sui nostri territori. In tutto il percorso italiano del Giro un Camper con i colori dell’Unione Europea seguirà la Carovana, per informare e sensibilizzare sulle politiche europee dedicate all’ambiente, allo sport, alla salute, alla mobilità sostenibile e alla sicurezza alimentare ma anche sui progetti di ricerca e innovazione. La presenza dell’Università di Teramo ‒ organizzata nell’ambito delle attività del Centro di Documentazione Europea (CDE) coordinato da Maria Cristina Giannini e dell’Orientamento in entrata, Job Placement, Welfare, coordinato da Christian Corsi ‒ rappresenta un ulteriore momento del percorso formativo e di collaborazione avviato con la Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, che quest’anno sarà centrato sul Progetto dedicato al Patrimonio culturale.
Iniziative del comune di Campli. Anche il Comune di Campli approfitterà dell'esposizione mediatica attraverso il Giro d'Italia per pubbliciazzare le sue bellezze artistiche, con il passaggio della carovana rosa nella contrada Traversa e nelle frazioni di Campoovalano e Garrufo. Per l'occasione - dice il sindaco Pietro Quaresimale - abbiamo preparato lungo il percorso dei cartelloni che pubblicizzano le nostre bellezze, soprattutto la Scala Santa. Un'occasione importante che offre l'occasione di girare il nostro territorio, ammirare le sue bellezze e farsi tentare dalle sue prelibatezze».

Voto medio (1 voti; 5.00)
Vota:
counter