Asfalti, dopo anni tornano gli operai sul viadotto San Gabriele. Al via, tra i disagi (previsti), il piano comunale FOTO

Gli interventi per migliorare lo stato delle strade cittadine partono dalla zona più attesa. E' caos iniziale per la presenza anche del cantiere di Open Fiber
18 settembre 2019

TERAMO - Il piano asfalti è partito questa mattina dal ponte San Gabriele, fissando una data storica per la città: dopo anni e anni, l'amministrazione comunale mette mano, anche se superficialmente e temporaneamente, al manto stradale del viadotto 'del Michelangelo', ridotto a un colabrodo. Da questa mattina, non senza disagi ampiamente preventivati, il personale dell'impresa Sato di Ascoli Piceno che si è aggiudicata l'appalto per il rifacimento dei manti in alcune zone della città, ha finalmente avviato l'intervento più atteso. La fresatrice ha cominciato la scarificazione del veccho asfalto, creando un tappetino di qualche centimento, giusto il necessario per mettere 'a pari' i giunti dell'impalcato: qui sopra verrà posizionato l'asfalto nuovo, in attesa che l'Anas apra il cantiere per la ristruttrazione del viadotto, da tempo ammalorato e con infiltrazioni di acqua che ne hanno messo a rischio la struttura. Sul posto sono intervenute le pattuglie dei vigili urbani per regolare un traffico impazzito già dalle 9, quando l'accesso al ponte, in direzione via Po, è stato inibito al traffico. La concomitanza con i lavori di posa in opera della fibra ottica da parte di Open Fiber sul fronte opposto, all'altezza dell'incrocio con Villa Albula e Coste Sant'Agostino, ha creato non poche ulteriori difficoltà alla regolazione della viabilità, ma questi ultimi si sono conclusi velocemente in mattinata, permettendo al traffico in direzione piazza Garibaldi di scorrere più velocemente. Gli operai lavoreranno all'incirca per quattro o cinque giorni in questa zona, considerato che provvederanno anche alla posa in opera dell'asfalto in via De Gasperi, ma soltanto in alcuni tratti perchè sarà la stessa open Fiber, provcedendo ulteriormente nella stessa direzione con i propri lavori, a ripristinare il fondo stradale con un nuovo tappetino. I lavori sono stati controllati da vicino dal'assessore Valdo Di Bonaventura, che è stato sul posto per un sopralluogo, e si sono visti anche il presidente del consiglio comunale Alberto Melarangelo e il consigliere di Podemos, Dario Luciano Di Dario. Per gli automobilisti che provengono da piazzale San Francesco e sono diretti verso piazza Garibaldi, così come per quelli che escono dal parcheggio multipiano di San Gabriele, va ricordato che non è possibile svoltare su ponte San Gabriele fino al termine dei lavori: analoga situazione per chi proviene da piazza Garibaldi, in questo caso l'unica direzione consentita è quella per la circonvallazione Ragusa.

Voto medio (1 voti; 5.00)
Vota:
counter