Assalto in gioielleria a Roseto, titolare malmenata e stordita con un taser: bottino 40mila euro

Tre malviventi, dei quali uno a volto scoperto, sono entrati attorno alle 10 da 'Angarano': la 71enne è stata ferita e rapinata
10 ottobre 2019

ROSETO - Ammonta a circa 40mila euro il bottino della rapina messa a segno questa mattina attorno alle 10 ai danni della gioielleria 'Angarano', lungo il tratto cittadino della statale Adriatica a Roseto. Secondo una prima ricostruzione fornita agli agenti del Commissariato di polizia di Atri, diretti dal vicequestore Ester Fratello, e ai colleghi della squadra mobile di Teramo, dalla titolare del negozio di preziosi, una 71enne del posto, che è stata aggredita, malmenata e poi stordita con un apparecchio elettrico tipo 'taser', i rapinatori erano tre, dei quali uno solo ha agito a volto scoperto. Neutralizzata qualsiasi reazione della donna, i tre hanno razziato gioielli e preziosi custoditi nella cassaforte e nelle vetrinate, oltre a rubare anche contanti per circa 4-500 euro dal portafogli della donna. Sono poi fuggiti a piedi lasciando la titolare a terra e ferita. Sono stati altri commercianti delle attività vicine ad accorgersi della rapina e a chiedere i soccorsi: con un'ambulanza del 118 la donna è stata trasferita all'ospedale di Giulianova in codice giallo e qui assistita al pronto soccorso e poi ricoverata per accertamenti. Le sue condizioni non destano preoccupazioni.

Voto medio (1 voti; 2.00)
Vota:
counter