Auto con quattro teramani forza il blocco di polizia e nella fuga si schianta: un arresto

E' successo nella notte a San Benedetto. Dall'abitacolo esce fuori cocaina. Due fuggiti, 26enne picchia gli agenti
28 maggio 2016

SAN BENEDETTO - Un teramano di 26 anni è stato arrestato la scorsa notte sulla riviera tra San Benedetto e Porto d'Ascoli, dopo una colluttazione con gli agenti della polizia stradale, dopo un tentativo di fuga dall'auto con cui aveva saltato il posto di blocco. I tre amici che erano con lui hanno rimediato una segnalazione al prefetto per uso di sostanze stupefacenti, perchè al momento della fuga è stato abbandonato un involucro contenente cocaina. L'episodio si è verificato verso le 4 a un posto di controllo della Polstrada di Amandola, sul lungomare. Il 26enne che era alla guida della macchina, non si è fermato all'alt degli agenti ed è scattato l'inseguimento. L'alta velocità ha però tradito il giovane teramano che ha perso il controllo dell'auto, finita contro una macchina in sosta: i quattro hanno tentato la fuga, ma soltanto due di loro sono riusciti a far perdere le proprie tracce. Il teramano ha reagito ingaggiando una colluttazione con gli agenti, prima di essere trasferito negli uffici del commissariato di San Benedetto: qui è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale mentre gli altri tre, anche loro teramani, sono stati segnalati alla Prefettura di Teramo come assuntori di sostanze stupefacenti.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter