Automobilista ubriaco rischia di piombare sui pellegrini a piedi: i Vigili urbani evitano una strage

Tragedia sfiorata sabato notte a Villa Tordinia mentre transitava il corteo che camminava da Teramo a San Gabriele
06 agosto 2018

TERAMO - I vigili urbani di Teramo hanno sventato un investimento di pedoni sabato notte durante il pellegrinaggio a piedi da Teramo a San Gabriele. E' successo quando la comitiva di pellegrini stava attraversando la frazione di Villa Tordinia: il conducente di un'autovettura, risultato poi ubriaco, ha rischiato di lanciare la propria auto contro le centinaia di persone che stavano camminando lungo la statale 80 in direzione dl Santuario. La reazione di una delle pattuglie della Municipale che stava scortando il corteo è stata per fortuna prontissima: i vigili hanno messo di traverso l'autovettura di servizio, fermando di fatto la corsa dell'altra macchina che viaggiava in senso contrario e che altrimenti avrebbe provocato una strage. Il conducente dell'auto è stato identificato e sottoposto all'alcoltest: è risultato positivo, con un tasso alcolemico di 2,48, cinque volte più del consentito. Sarà denunciato alla magistratura per guida in stato di ebbrezze, gli è stata sospesa la patente e sequestrata l'auto.
Il Sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto elogia i vigili protagonisti dell’episodio e si complimenta, in generale, con tutto il corpo dei Vigili Urbani «che ancora una volta in questa situazione, ha dimostrato prontezza, capacità di intervento e professionalità; qualità, queste, che quotidianamente vengono profuse a favore della città e dei cittadini, nonostante l’esiguità del personale cui fa da contraltare la quantità di servizi da espletare. L’episodio di Sabato sera - conclude il sindaco -, non fa che avvicinare sempre più i Vigili Urbani ai cittadini, elemento di cui un corpo come quello della Polizia locale non può fare a meno ed aspetto da cui neanche i cittadini possono prescindere, per una reciproca e costruttiva fiducia».

 
Voto medio (1 voti; 3.00)
Vota:
counter