Baratto amministrativo per la cura del verde, tra gli obiettivi della I Commissione

Ma i Cinquestelle, promotori dell'iniziativa, riproporranno la mozione al prossimo consiglio per verificare le reali intenzioni della giunta
12 settembre 2018

TERAMO - Il baratto amministrativo e le Pari opportunità saranno tra i primi atti da predisporre per la I Commissione “Organizzazione, Affari Generali, Personale, Partecipazione”, di cui ieri, nel consiglio comunale di Teramo, è stato eletto alla presidenza il consigliere di Insieme Possiamo, Lanfranco Lancione. Assieme all'’assessore competente, Sara Falini, saranno approntate tutte le procedure per la revisione dei regolamenti  e la scrittura dei nuovi atti, quali appunto anche il baratto. Inserito nelle linee programmatiche esposte  per l'approvazione, ieri in Assise, dal sindaco Gianguido D'Alberto, l'innovativo strumento amministrativo che permette ai cittadini di ottenere sgravi fiscali in cambio di lavori di manutenzione degli spazi pubblici, faceva parte di una mozione del Movimento 5 Stelle. Ieri in consiglio è di fatto confluita nell'atto programmatorio dell'amministrazione ma i consiglieri comunali di Cinquestelle, Cristiano Rocchetti e Pina Ciammariconi - che per primi avevano avanzato questa proposta ma l'ex amministrazione Brucchi non l'aveva presa in considerazione - ribadiscono che la riproporranno «nel prossimo consiglio e chiederà di metterla ai voti per verificare le reali intenzioni dell’Amministrazione e per avere sicurezze sui tempi entro i quali dotare il Comune di un Regolamento di manutenzione del verde, per ora del tutto assente».

 

 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter