Bilancio da record per l'Irish festival a Notaresco: oltre 30mila presenze

L'organizzazione ha deciso, per motivi di sicurezza, di annullare la terza serata per le avverse condizioni meteo. Soddisfatto il sindaco Di Bonaventura
13 settembre 2017

NOTARESCO - La quarta edizione dell’Abruzzo Irish Festival di Notaresco ha fatto registrare, nelle sole giornate di venerdì e sabato scorso (annullata quella di domenica per il maltempo) oltre 30mila visitatori provenienti da tutto l’Abruzzo e da altre regioni italiane.

«L’Abruzzo Irish Festival  –  è il parere del sindaco di Notaresco, Diego Di Bonaventura – si conferma un evento turistico-culturale di grande richiamo. Da sottolineare, oltre alla grande affluenza registrata nel corso delle serate, animate da concerti su tre palchi, gastronomia e attrazioni varie, anche l’importante flusso di visitatori nella fascia diurna, grazie al servizio di trasporto gratuito che ha portato alla scoperta degli scorci e dei siti di maggiore interesse del nostro borgo, come la Chiesa di San Clemente e l’apprezzata visita ad un’eccellenza del territorio, il microbirrificio Opperbacco, dove sono state illustrate le varie fasi di produzione della birra artigianale».

Anche la macchina organizzativa del Festival, a fronte del grande afflusso di visitatori e delle rigorose prescrizioni in tema di sicurezza, ha funzionato alla perfezione. «Il numero di persone arrivate a Notaresco da tutte le parti d'Italia, inclusa una folta presenza internazionale – commenta Matteo Canzari, dell’associazione “Innocent Smith” – dimostra l’apprezzamento per il livello raggiunto dalla Rassegna. Un grande Festival culturale, che ha visto la presenza di band internazionali, spettacoli itineranti, rievocazioni, workshop e laboratori che spaziavano dalla scienza alla storia, dall’astronomia alla stregoneria celtica, il tutto inserito in un borgo incantato valorizzato da una scenografia accuratamente studiata, grazie alla piena collaborazione del Comune di Notaresco e di tutta la cittadinanza sia durante lo svolgimento del Festival che nei dieci mesi necessari per l'organizzazione dell’evento».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Loading...