Blitz della Polizia alla Villa, denunciati tre ventenni per droga: uno in casa aveva una serra

Trovata piante di marijuana. Un terzo aveva carte di credito e cavi rubate
09 febbraio 2016

TERAMO - Tre ventenni denunciati alla magistratura, due per detenzione a fini di spaccio, il terzo per ricettazione: è il bilancio di un blitz degli agenti della volante ieri alla Villa Comunale che ha permesso di scoprire una vera e propria serra artigianale a casa di uno dei tre giovani teramani. Gli agenti sono intervenuti poco dopo mezzogiorno, bloccando gli ingressi dell'area verde in centro città, mentre all'interno c'erano numerosi studenti, tra i quali anche molti minorenni. I tre in questione (C.F., 25 anni, M.D.F., 19 anni e G.D.G., 25 anni) alla vista dei poliziotti hanno cercato di allontanarsi di corsa, nascondendosi nella vegetazione attorno al laghetto centrale della Villa. Sono stati però bloccati e identificati. Il primo aveva una busta con 18 grammi di marijuana, mentre il 19enne ne aveva uno nascosto nei pantaloni e un barattolo "tritabacco". Ma è stato nella perquisizione della sua abitazione che è venuta fuori la sorpresa: i poliziotti hanno trovato una serra artigianale, con alcune piante di marijuana, fertilizzanti, timer, lampada alogena, una bilancia e in altri locali marijuana nascosta in due barattoli in vetro, per un peso complessivo di circa 34 grammi. Infine nell'abitazione del terzo giovane, in un cassetto della camera da letto, all'interno di un marsupio sono state trovate carte di credito, chiavi e una carta d'identità, risultati rubati nel 2012. 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter