Cadono calcinacci dal Palazzo di Giustizia, il Comune avvia i lavori

Il problema interessa le cupole. Impegnati 50mila euro per gli interventi in somma urgenza
03 febbraio 2014

TERAMO -  Cadono calcinacci dal Palazzo di Giustizia: il Comune affida i lavori in somma urgenza. Gli interventi, che si sono resi necessari in seguito delle copiose piogge dello scorso novembre, ma anche in seguito all’acuirsi della situazione di degrado della cupola centrale, a causa di infiltrazioni d’acqua, prevedono la rimozione delle parti in fase di distacco e il ripristino del manto di copertura delle volte delle cupole lesionate. L’urgenza è dovuta al fatto che, oltre ai distacchi  esterni alla struttura, le infiltrazioni hanno provocato la caduta di calcinacci anche all’interno, con il rischio di dover chiudere completamente l’accesso al secondo piano del tribunale, precludendo l’agibilità della struttura. I lavori, per un importo complessivo di 50 mila euro, sono stati affidati alla ditta Mancini e inizieranno la prossima settimana.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter