Caos in viale Bovio per l'asfalto del Giro. Le buche modificano il tracciato della tappa: niente viale Crucioli, sì ai Tigli

Al via i lavori per stendere la nuova 'lingua' di bitume, si paralizza un centro nevralgico: «I lavori vanno fatti di notte»
10 maggio 2018

TERAMO - Ha provocato momenti di caos, questa mattina, l'intervento della ditta incaricata dal Comune di eseguire gli asfalti in viale Bovio per il passaggio del Giro d'Italia in città, martedì prossimo 15 maggio, nella tappa da Penne a Gualdo Tadino. La realizzazione del mantello stradale (attenzione: superficiale, senza particolari scavi o livellamenti più a fondo) ha imposto la chiusura di un buon tratto del centralissimo viale che immette suilla statale 81 per Ascoli, in un momento cruciale del traffico cittadino, quando genitori e studenti devono raggiungere la scuola Zippilli, l'ingresso a lavoro della questura e più in generale l'uscita di casa di tantissimi residenti e il transito del pendolari diretti da e verso Piano della Lenta. Non solo: in zona c'è anche la sede della Croce Rossa che gestisce per il 118 gli interventi di emergenza. Le proteste non sono mancate, indirizzate soprattutto al fatto che questi lavori dovrebbero essere effettuati di notte, non solo per evitare il disagio ai residenti, ma anche per un lavoro senza interruzioni e più attento per la ditta esecutrice. Ma evidentemente l'esiguo fondo a disposizione non ha permesso tutto questo. I lavori sono stati infatti appaltati ad affidamento diretto per l'ammontare degli importi, 40mila euro delle casse comunali.
Benedetto Giro d'Italia è bene dire, insomma, ma crediamo che l'intervento sia soltanto palliativo, considerata la 'leccatina' di asfalto stesa sul viale: siamo pronti a scommesse sulla sua durata. Peccato, inoltre, che quello di viale Bovio è l'unico di cui ha beneficiato la città dal passaggio del Giro d'Italia. Non si è potuto fare di più, e può essere considerato già tanto, visto che la Polizia Stradale ha minacciato fino all'ultimo la non concessione dell'autorizzazione al transito della carovana rosa se viale Bovio non fosse stata sistemata. Guardare viale Crucioli per credere. La tappa ha modificato percorso: arrivando dalla Specola, il passaggiio per raggiungere piazza Garibaldi non è più per via Cadorna e viale Crucioli, bensi attraverso la rotonda Tancredi, via Tom di Paolantonio e i Tigli. Anche il Giro insomma ha certificato il disastro delle strade di Teramo.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
  • Mauro
    Scritto il 11 maggio 2018 alle ore 09:53:00
    @Rrr Concordo con alcune delle sue osservazioni che sono sotto gli occhi di tanti cittadini. Volevo solo gentilmente farle presente una maggiore attenzione alla sua scrittura che alla lettura risulta poco comprensibile. Buona giornata!
  • Rrr
    Scritto il 10 maggio 2018 alle ore 15:55:00
    Non è stato un caso insistere sull' asfalto di viale bivio senza il quale non c era l autorizzazione della Polstrada che ha proprio sede in zona.rimane comunque una situazione di sfacelo totale in città specie lungo circonvallazione Spalato per i lavori perenni della rete gas e poi sul ponte San Gabriele dove non c è verso di rifare un.pezzo di asfalto di 300metri per non parlare di viale trucioli.rimanendo su viale bivio vorrei che la nuova amministrazione eliminare il traffico pesante face dolo deviare sulla strada del palazzetto stessa cosa per viale trucioli con il.proseguo del lotto zero oltre la Cona.
  • Mauro
    Scritto il 10 maggio 2018 alle ore 15:06:00
    Stamattina è stato bello vedere Viale Bovio senza le automobili parcheggiate solitamente ai suoi lati. Respirava e sembrava il Viale di un'altra città. Per quanto riguarda Viale Crucioli è una sfortuna che il Giro non ci passi perché si sarebbe asfaltato quel tratto che sembra una carrareccia che ha fatto fuori le sospensioni di molti autobus urbani in perenne manutenzione.
Loading...