Centrale della Cona, per il Pd il merito è soltanto del Comitato di quartiere»

Il gruppo consiliare 'bolla' come «indecente e mistificatorio impossessarsi di un importante lavoro politico e amministrativo»
09 ottobre 2017

TERAMO - Se esiste un merito per aver portato a una ipotesi concreta di delocalizzazione della centrale Enel della Cona, questo va ascritto soltanto al Comitato di quartiere e alla giunta regionale, e all'assessore regionale Dino Pepe e al consigliere Luciano Monticelli per la rimodulazione dei fondi del Masterplan. Lo sostiene il gruppo consiliare del Partito democratico di Teramo, che critica come «indecente e mistificatorio agli occhi della opinione pubblica il volersi impossessare di un importante lavoro politico e amministrativo in cui non si è creduto e sul quale si è manifestata la palese incapacità delle peggiori amministrazioni comunali della storia di Teramo, ossia quelle di Chiodi e Brucchi». La polemica scoppia all'indomani delle riunioni che sia il Comune, come ente attuatore, che la Provincia hanno tenuto con i rappresentanti di e-distribuzione e di Terna, quanto alle possibili soluzioni per avviare i lavori di delocalizzazione. I Dem fanno l'excursus del tribolato progetto, per ribadire che i «promotori della redazione di un progetto di massima (depositato in Regione nel maggio 2017) e delle relazioni intrattenute con la Regione Abruzzo sono stati i residenti del rione, degnamente rappresentati dal Comitato di Quartiere della Cona e dal suo Presidente», Domenico Bucciarelli, come risulta inequivocabilmente dagli atti e dai documenti. Sull'argomento è in programma, il prossimo 21 ottobre, a Teramo, nell'auditorium dell'Istituto per geometri Carlo Forti, un convegno a cui è prevista anche la partecipazione del Governatore Luciano D'Alfonso.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
Ultimi commenti
Loading...