Chiuso parzialmente il ponte ciclabile sul Vibrata

Tra Alba e Martinsicuro, occorrono interventi di ristrutturazione. Preoccupazione del Ciclat
12 aprile 2014

ALBA ADRIATICA - E' chiuso da questa mattina il passaggio ciclabile del ponte sul torrente Vibrata, al confine tra i territori dei comuni di Alba Adriatica e di Martinsicuro. Nel sopralluogo effettuato dai tecnici comunali, infatti, è stato rioevata la necessità di intervenire con opere di ristrutturazione del fondo e dei parapetti in legno. Da qui l'ordinanza dei due sindaci per la chiusura temporanea dell’ala ovest adibita al passaggio di biciclette. Nel frattempo si stanno individuando le soluzioni più idonee per la messa in sicurezza della struttura per consentirne la riapertura totale per la stagione estiva. Resta inteso che, durante l’esecuzione dei lavori, il ponte resterà chiuso totalmente per la sicurezza di chi lo utilizza e degli addetti alle opere di manutenzione. Sulla vicenda ha espresso preoccupazione il Ccordinamento Ciclabili Abrozzo Teramano che in una nota critica il disinteresse per lo stato in cui versano queste strutture in generale, senza una attenta e costante manutenzione. "Quello che preoccupa - scrive Ciclat - oltre alle condizioni dei ponti esistenti, è anche il fatto che il nuovo ponte sul Vomano è stato previsto anch'esso in legno, perseverando nell'errore dell'uso di un materiale che, seppure esteticamente gradevole, non garantisce durevolezza nel tempo, soprattutto in mancanza di adeguata manutenzione. Lanciamo quindi l'appello alle amministrazioni interessate affinchè utilizzino i fondi messi a disposizione dalla Regione per ripristinare subito il ponte sul Vibrata, rivolgendo alla Regione la richiesta di ulteriori finanziamenti, per non permettere l'interruzione di quello che è un itinerario di interesse sovranazionale, dato che il tratto Martinsicuro - San Salvo fa parte della più ampia rete ciclistica Bicitalia e si ricollega con gli itinerari ciclabili europei Eurovelo".

 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter