Colleatterato, in 200 restano "senza tv" per colpa di un'antenna

Le interferenze bloccano la ricezione di diversi canali, il Corecom a disposizione
01 ottobre 2014

TERAMO – Sono circa 200 i cittadini teramani lasciati “senza tv” a causa dei lavori ad un’antenna di telefonia mobile nel popoloso quartiere di Colleatterato Basso. Il problema risale a una ventina di giorni fa, quando sono iniziati gli interventi sull’antenna vicino il campetto di calcio del quartiere per potenziarne il segnale. Da allora tutta l’area tra le vie Don Milani e San Luca ha avuto problemi con il segnale televisivo. Scomparsi i canali Rai e Mediaset, ma le difficoltà nella ricezione riguardano anche gli altri canali. Ieri alcuni residenti hanno segnalato la questione agli uffici tecnici del Comune che hanno prospettato due soluzioni: ricorrere ad un antennista o segnalare via internet al ministero competente il disguido. Alcuni cittadini, però, hanno preferito far da soli e hanno già installato un filtro per “schermare” la propria televisione da interferenze con l’antenna. Intanto, sulla questione ieri è intervenuto anche il presidente del Comitato regionale per le comunicazioni, Filippo Lucci, che ha promesso l’intervento del Corecom. Nei prossimi giorni il personale del comitato si recherà nel comitato di quartiere per dare spiegazioni e compilare i modelli da inviare alla compagnia telefonica che ha installato l’antenna. “In questi casi – ricorda Lucci – per la normativa vigente è necessario inviare una richiesta alla compagnia telefonica per chiedere l’intervento gratuito di un tecnico che, con l’installazione di un filtro sui decoder, permette di ristabilire la completa ricezione tv”.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter