Con la scusa di affittare casa tre zingari derubano un anziano

Tortoreto: bottino di 1.000 euro. Denunciati due donne e il figlio di una di loro
07 marzo 2014

TORTORETO - Volevano informazioni sui costi dell'affitto del suo appartamento ma era una banale scusa per poter entrare in casa e come accade nel più classico dei furti, portar via qualcosa di valore. L'anziano tortoretano si è accorto di essere stato raggirato soltanto quando, una volta da solo in camera da letto, ha scoperto che all'appello mancavano mille euro in contanti che teneva da parte. Allora ha collegato la presenza di quei tre zingari e la beffa è stata chiara: ha potuto soltanto rivolgersi ai carabinieri, che grazie a una serie di indagini e di riscontri testimoniali sono riusciti a dare un volto e un nome agli autori del furto. Si tratta di due zingare - G.D.R. di 54 anni e L.G. di 46 -,  e del figlio 30enne di una di queste, D.G., tutti di Giulianova. Secondo quanto ricostruito dal pensionato, gli zingari hanno chiesto informazioni sulla possibilità di affittare l'appartamento e del costo. Mentre le due donne intrattenevano l'anziano, lo zingaro ha girovagato per casa, rovistando in camera da letto e trovando il denaro. Tutti e tre sono stati denunciati per concorso in furto aggravato.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter