Contagi in Oncologia, la Asl svuota il reparto e procede alla sanificazione

Le conseguenze per i sanitari contagiati: i pazienti verranno affidati all'assistenza domiciliare, resta aperto il day hospital
24 marzo 2020

TERAMO - Nota ufficiale della Asl di Teramo sulla situazione critica del reparto di Oncologia del “Mazzini”, con incasso di contagio di un oncologo che ha portato ad ulteriori contagi tra il personale sanitario. Nelle prossime ore la Asl procederà alla dimissione di tutti i pazienti per affidarli all’assistenza domiciliare, procedendo poi alla santificazione degli ambienti. 

«La Asl di Teramo rende noto che, dopo il primo caso di positività al Covid-19 di un Medico in servizio presso il reparto di Oncologia dell’Ospedale di Teramo, sono stati eseguiti i tamponi su tutto il personale del Reparto stesso e sui 14 pazienti attualmente ricoverati.

I risultati (ancora parziali) dei tamponi effettuati, ci restituiscono una situazione che vede positivi al coronavirus un altro medico oncologo e 11 tra infermieri e altro personale sanitario, i quali sono stati immediatamente posti in isolamento domiciliare. 

Mentre si resta in attesa di conoscere gli esiti di tutti i tamponi eseguiti, il dottor Carlo D’Ugo – Direttore del Dipartimento di Oncologia – in accordo con il Direttore facente funzione dell’Oncologia Teresa Scipioni e la Direzione Medica di Presidio, ha deciso che, non appena le condizioni cliniche dei pazienti ricoverati lo permetteranno, gli stessi saranno dimessi e continueranno ad essere assistiti a domicilio dall’équipe che fa riferimento al dottor Claudio Di Bartolomeo. Successivamente si provvederà alla sanificazione del Reparto e alla sua riorganizzazione.

Il Day Hospital oncologico, invece, resta aperto e continua la propria attività utilizzando esclusivamente personale sanitario risultato negativo al Covid-19».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter