Controlli al porto: sequestrato un quintale di alici senza tracciabilità

Il proprietario del mezzo sorpreso dalla Guardia Costiera e multato con una sanzione di 1.500 euro
14 marzo 2019

GIULIANOVA - Non si fermano i controlli a tappeto della Guardia Costiera di Giulianova sull’intera filiera della pesca, condotti senza sosta per garantire il rispetto delle disposizioni vigenti in materia di tracciabilità, etichettatura e corretta conduzione dell’attività di pesca. Al rientro in porto sono stati controllati 5 pescherecci. Sulla banchina però, un mezzo ha tentato di allontanarsi, ma è stato subito fermato: a bordo è stato trovato un quintale circa di alici contenute in cassette, acquistato in nero e pronto ad essere commercializzato privo di ogni documento che ne attestasse la provenienza e la tracciabilità. È scattato così il sequestro del prodotto, poi donato ad un ente caritatevole, e nei confronti del conducente del mezzo è stata elevata la multa di 1.500 euro.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter