Controversie con gestori, Corecom Abruzzo tra i primi 4 in Italia

In termini di efficienza e di efficacia per la risoluzione dei casi. Conciliazioni aumentate del 300%
19 maggio 2016

TERAMO - Sono stati 5.300 i ricorsi pervenuti nel 2015, a fronte dei 4.240 del 2014 e dei 3.222 del 2013, dei quali l'84% conclusi con esito positivo per un totale di 3.473.400 di euro di indennizzi alle famiglie e alle imprese abruzzesi. Questi i dati registrati l'anno scorso, che pongono il Comitato regionale per le Comunicazioni (Corecom) abruzzese, presieduto da Filippo Lucci, tra i primi quattro in Italia, in termini di efficacia ed efficienza nella risoluzione delle problematiche tra i cittadini utenti e le compagnie del settore delle telecomunicazioni, operanti sull'intero territorio nazionale con una crescita dal 2007 al 2015 del 313% delle istanze di conciliazione. E, dal 29 aprile scorso, il Corecom Abruzzo, come riportato sul sito, pone al servizio dell'utenza il modulo per la presentazione, anche on line, delle istanze per la risoluzione delle controversie circa i servizi di telefonia fissa, mobile e pay tv. Il Corecom, gratuitamente, come in tutti gli altri settori, è a disposizione di chi ne abbia necessità, ai numeri pubblicati nella sezione on line 'Contatti' e si può cliccare su 'concilia on line' per conoscere la data dell'udienza e per avere tutte le comunicazioni da parte del Corecom.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter