Covelli: «Ma la Centrale della Cona non vale il Masterplan?»

Il consigliere di Teramo Soprattutto chiama in causa D'Alfonso dopo l'assemblea pubblica di 8 mesi fa
05 dicembre 2016

TERAMO - Sono trascorsi ott mesi dall'incontro pubblico che il Governatore Luciano D'Alfonso tenne con i residenti del quartiere Cona, a Teramo, in cui prese impegni per affrontare la problematica della delocalizzazione della centrale con i vertici l'Enel. A ricordare l'impegno preso allora, ma del cui esito non si è saputo nulla, ,è il consigliere comunale di Teramo Soprattutto, Alberto Covelli: « Mi chiedo, e si chiedono i residenti del quartiere - dice Covelli -, se l'incontro con i vertici Enel si è  svolto e quali sono stati i risultati ottenuti. L'attenzione al problema palesato dal Presidente D'Alfonso deve necessariamente portare ad un coinvolgimento di tutte le forze politiche, così da giungere a stretto giro ad una risoluzione della questione. Pongo una domanda a tutti - dice il rappresentante della lista che fa capo a Dodo Di Sabatino Martina -: il decentramento della centrale elettrica, trattandosi comunque anche in senso lato di materia ambientale, non potrebbe trovare ingresso nel Masterplan? I cittadini attendono da troppi anni risposte ed è ormai giunta l’ora per tutte le forze politiche di assumere le rispettive responsabilità di governo».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter