D'Alberto celebra le prime nozze tra persone dello stesso sesso: stamattina ha sposato Enrico ed Emidio FOTO

Il primo cittadino ha celebrato l'unione civile che nel maggio 2016 il suo predecessore Brucchi non volle
25 marzo 2019

TERAMO - Il sindaco di Teramo, Gianguido D'Alberto, ha celebrato questa mattina in municipio la prima unione civile del sua amminstrazione. Ha unito in matrimonio con il rito civile Emidio Natale, 30enne originario di Lanciano ed Enrico Farfalla, 40enne teramano, da 7 anni fidanzati. Si tratta del primo rito civile celebrato al municipio di Teramo da un sindaco in carica, non avendo voluto celebrarlo, nel maggio 2016, l'allora primo cittadino Maurizio Brucchi (il matrimonio tra due donne fu pii celebrato dalla vicesindaco Mirella Marchese nell'auditorium di Santa Maria a Bitetto. D'Alberto ha ricordato che ciascuna persona "ha il diritto di esere felice come vuole e come decide di essero e come sente di esserlo. Questo diritto introdotto riconosce da parte dello Stato al diritto all'more. L'augurio che l'elemento comune è uno solo, l'amore che vi lega, che appartiene solo a voi e tutti colore che vi stanno attorno devono rispettare e alimentare".  

Voto medio (1 voti; 5.00)
Vota:
counter