Danni del vento, Mariani ribadisce: "La Regione intervenga a sostegno"

Il capogruppo regionale di Abruzzo in comune rinforza la richiesta di Pepe: stato di emergenza per case private e strutture pubbliche, di calamità per il settore agricolo
13 febbraio 2020

TERAMO - La Regione Abruzzo valuti rapidamente se ci sono le condizioni per avanzare la richiesta dello stato di emergenza per per i danni riportati dalle abitazioni private e dalle strutture pubbliche, oltre allo stato di calamità per il settore agricolo, fortemente danneggiato dal forte vento che fino a ieri ha interessato la  provincia di Teramo. Lo sostiene il capogruppo regionale di Abruzzo in Comune, Sandro Mariani, che intende rilanciare quanto già richiesto dal collega Dino Pepe. "Il dialogo costante che, in qualità di Consigliere regionale, ho con gli Amministratori e i Sindaci del nostro territorio - dice Mariani - mi consegnano un quadro di forte sofferenza che va affrontato con tutti gli strumenti messi a disposizione dal nostro ordinamento giuridico. La possibilità per i nostri imprenditori agricoli, che vedono pregiudicati raccolti e strutture, di accedere a specifici fondi porterebbe certamente a un ristoro dei danni subiti. Allo stesso modo, la ricognizione puntuale circa i danni riportati dalle civili abitazioni e dall'edilizia pubblica, renderebbe possibile l'assegnazione di preziose risorse per far fronte ai bisogni delle popolazioni colpite. La Regione svolga fino in fondo il suo ruolo, dalla parte dei Sindaci e dei cittadini".

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter