Di Sabatino: «Ospitiamo il Cubo di Esposito all'Artistico o ai Giardini Pannella»

Il presidente della Provincia scrive al commissario Pizzi dopo la segnalazione del quotidiano La Città dell'opera di Exempla abbandonata
12 gennaio 2018

TERAMO - La proposta arriva dal presidente della Provincia, Renzo Di Sabatino: il Cubo di Diego Esposito, smontato e in stato di abbandono nell'area del Parco della Scienza, potrebbe essere ospitato nei giardini dei Liceo Artistico 'Montauti' di via Diaz oppure nei Giardini Pannella della sede della Provincia.  La richiesta è stata fatta direttamente al commissario prefettizio Luigi Pizzi. La vicenda del Cubo di Esposito, uno dei pezzi pregiati che arredarono della esposizione Exempla curata da Bruno Corà a Teramo nel 2002, è stata segnalata nei giorni scorsi da un articolo del quotidiano "La Città", a firma di Patrizia Lombardi, che denunciava lo stato di abbandono dell'opera, smontata e dimenticata dopo essere serviota per l'esposizione. Exempla nel 2002 vide la partecipazione di artisti come Anselmo, Bassiri, Fabro, Icaro, Kounellis, Mattiacci, Messina, Mochetti, Nagasawa, Pistoletto, Ranaldi e Spagnulo, le cui opere furono disseminate negli spazi pubblici cittadini. Il promotore fu proprio Diego Esposito, una delle figure più significative nel panorama dell'arte italiana, teramano di origine: «Il suo “cubo - scrive Di Sabatino - nei giardini dell'Artistico o nei giardini Pannella, tornerebbe a “dialogare” con il tessuto urbano cittadino ed essere guardata da un pubblico».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter