Differenziata record a Campli, in 8 mesi superata la soglia del 65%

Riduzioni in arrivo per le famiglie numerose e tariffe più snelle per attività commerciali e industriali
18 marzo 2014

TERAMO - Mentre il Pd a Campli in una nota ufficiale rinnova il suo sostegno al sindaco Gabriele Giovannini per le prossime amministrative, il sindaco uscente presenta oggi i risultati record raggiunti in 8 mesi dall’attivazione della raccolta. Secondo i dati presentati nel corso di una conferenza stampa dal sindaco e dalla Rieco Spa, il ‘porta a porta’ è superiore agli obiettivi di legge del 65%, in alcuni casi toccando picchi pari a circa il 71%, come quello registrato nello scorso mese di settembre. “Una grande sfida – spiega il sindaco Gabriele Giovannini – che abbiamo raccolto attivando dallo scorso mese di giugno il servizio su un territorio molto esteso, che si compone di 35 frazioni e tante case sparse. Il servizio è entrato a regime a luglio, arrivando sin dal primo mese a una percentuale di intercettazione dei materiali di oltre il 69%, e siamo estremamente soddisfatti dei risultati ad oggi conseguiti: basti pensare che con la raccolta stradale la differenziata era pari a circa il 5% e attualmente supera il 65%, con una riduzione dei costi del servizio dell’ordine di circa il 20%, passando da un milione e 250mila euro a circa un milione di euro”. Una gestione particolarmente virtuosa, resa possibile dalla stretta collaborazione tra l’Amministrazione comunale e la società che gestisce il servizio, la Rieco Spa. “Importante anche l’intensa attività di informazione e sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza e alle scuole, messa in campo– dichiara il presidente di Rieco Spa, Alberto Berardocco – che hanno consentito al servizio di decollare agevolmente e con pochissime criticità. Il totale dei rifiuti raccolti è passato da circa 15 tonnellate al mese a circa 120 tonnellate mensili; il dato più significativo quello che concerne il secco residuo, passato da 280 tonnellate al mese a circa 60, con drastico abbattimento dell’indifferenziato che finisce in discarica”. Il flusso dei rifiuti è costantemente monitorato ed è attivo un sistema di mappatura completa con Gps del sistema di raccolta su tutto il territorio. Dal mese prossimo aprenderà avvio inoltre la fase di monitoraggio dei conferimenti di ogni utenza per ciascuna tipologia di rifiuto raccolto separatamente. Il sistema messo a punto può essere consultato in ogni momento dall’amministrazione comunale tramite apposito portale web dedicato: questo agevolerà anche la transizione ad un diverso sistema di tassazione”.“Un dato positivo da sottolineare – aggiunge l’assessore delegato ai servizi ecologici, Daniele Barbieri – anche alla luce del fatto che l’attivazione della raccolta domiciliare ha portato all’eliminazione del fenomeno della migrazione dei rifiuti, da utenze residenti in comuni limitrofi. L’implementazione del servizio porterà, inoltre, ad una ulteriore riduzione dei costi, prevedendo meccanismi premiali per i cittadini più virtuosi”. Già attualmente il Comune ha previsto delle agevolazioni sulla tariffa rifiuti per le famiglie numerose, con percentuali di sconto tarate in base al numero dei componenti del nucleo familiare, e una tariffa ribassata per attività commerciali, di ristorazione, manifatturiere e industriali di circa il 30%. “Una particolare sensibilità – sottolinea il primo cittadino Giovannini – che abbiamo avuto nei confronti delle attività produttive già duramente colpite dal momento di crisi e dall’imposizione fiscale, con ribassi, come nel caso dei capannoni inutilizzati, che arrivano anche a oltre il 30%”.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter