Distrutto il secondo passaggio a livello in tre giorni

Ancora un incidente dopo quello a San Nicolò, stavolta sull'attraversamento di Villa Pavone. Il progetto per eliminarli è in corsa
03 febbraio 2014

TERAMO - Ancora un incidente a un passaggio a livello, il secondo in tre giorni. Dopo quello avvenuto a San Nicolò, venerdì scorso, stessa dinamica e danni ma stavolta all'attraversamento ferroviario di via Melozzi a Villa Pavone. Un camion, evidentemente con il cassone troppo alto, nonostante la sbarra fosse alzata, l'ha agganciata trascinandola via. Il conducente del mezzo pesante non si è nemmeno accorto dell'incidente, al punto che è stato fermato dagli agenti della Polstrada qualche chilometro oltre lungo la statale 80. Si è giustificato sostenendo di aver calcolato, a questo punto erroneamente, lo spazio per il passaggio. A San Nicolò era successa la stessa cosa venerdì e il dano riparato dai tecnici di Rfi in qualche ora. Oggi questo a Villa Pavone, che si conferma 'sfortunato' dopo gli almeno due precedenti di altri due camion, uno rimasto bloccato tra le doppie barriere, un altro travolto nella parte posteriore dalla 'littorina', con il carico di 'slot-machine' che finì sparso tutto intorno. Per fortuna il tempestivo intervento di alcuni residenti ha permesso di bloccare il passaggio delle macchine e gravi conseguenze. Sul posto sono intervenuti gli agenti delle volanti della questura ma soprattutto gli addetti delle Ferrovie che hanno provveduto intanto a regolare il transito a turno ma anche ad avviare gli interventi tecnici per il riposizionamento delle barriere. Ci vorrà il lavoro di un intero pomeriggio.

Che fine ha fatto il progetto per eliminare i passaggi a livello?
Dall'amministrazione comunale fanno sapere che, mentre l'ufficio contratti sta concludendo la formazione del bando per l'appalto di una picola rotonda all'incrocio Carrtecchio - che dovrebbe ottimizzare il flusso di traffico e soprattutto l'innesto verso Giulianova di chi proviene dalla Teramo-mare -, il progetto che prevede l'eliminazione dei quattro passaggi a livello nel territorio comunale del capoluogo è in fase avanzata. E' di competenza di Rfi, che nell'esecuzione ha investito 1,25 milioni di euro, la stessa somma con cui concorre anche la Regione grazie al finanziamento garantito dall'assessorato regionale ai Trasporti. I carotaggi nelle zone circostanti i passaggi custoditi sono stati eseguiti circa due mesi fa, mentre è in fase avanzata di realizzazione la progettazione esecutiva. Il sindaco Brucchi ha convocato un tavolo di lavoro per la prossima settimana, nel corso del quale sarà approvato il progetto si darà il via alla fase esecutiva dei lavori, che potrebbero partire anche nel mese di marzo.

Voto medio (1 voti; 4.00)
Vota:
counter