Don Luigi Ciotti all'Università di Teramo

Il sacerdote attivo nella lotta alla mafia ospite di un dibattito sulla legalità
03 maggio 2012

TERAMO – Don Luigi Ciotti, responsabile nazionale di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” e fondatore del “Gruppo Abele”, sarà a Teramo venerdì 4 maggio, alle 11.00, per un incontro intitolato Libertà e legalità, organizzato dalle Facoltà di Scienze della comunicazione e Scienze politiche. L’incontro, che si terrà nella Sala delle lauree delle Facoltà, si aprirà con i saluti del rettore dell’Università di Teramo Rita Tranquilli-Leali, del preside della Facoltà di Scienze della comunicazione Luciano D’Amico e del preside della Facoltà di Scienze politiche Enrico Del Colle. Oltre al contributo offerto da alcuni docenti, interverrà anche il questore di Teramo Amalia Di Ruocco. Nel corso dell’incontro il preside Luciano D’Amico consegnerà a don Ciotti il simbolo della Facoltà di Scienze della comunicazione «Per il suo impegno in difesa della dignità della persona secondo una precisa idea di libertà, contro la schiavitù della droga, della mafia e dell’omertà… Per la sua capacità di comunicare. Per la sua provocazione, rivolta innanzitutto ai giovani, di riparlare il linguaggio dei rapporti umani». Il preside Enrico Del Colle donerà a don Ciotti, come alto riconoscimento simbolico, un tocco con i colori della Facoltà di Scienze Politiche, «sia per la sua ricca e densa produzione letteraria, che per l’impegno civile e la coraggiosa battaglia per la promozione di una cultura della democrazia e della speranza che, come recita il titolo del suo ultimo libro, “non è in vendita”».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter