Due defibrillatori per la città donati dal Club Biancorosso VIDEO FOTO

Grazie alla raccolta tra i propri tesserati. Saranno posizionati in piazza Martiri e in piazza Progresso a San Nicolò
31 maggio 2017

TERAMO - Oltre lo sport, verso il sociale. Plauso all'iniziativa del Club Biancorosso di Teramo, voluta dal suo presidente Giuseppe Bracalenti, che ha coinvolto tutti i tesserati per donare due defibrillatori alla città. La consegna al sindaco di Teramo ha costituito momento intenso come soltanto le buone azioni possono creare. «I due defibrillatori saranno a disposizione della collettività in due luoghi pubblici per eccellenza, uno in piazza Martiri, l'altro a San Nicolò, in piazza Progresso, a significare - ha detto il presidente Bracalenti - la nostra vicinanza anche al territorio frazionale del Comune». Una buona idea, nata all'interno del direttivo, perchè l'amore per la squadra del cuore è anche amore per la propria città.

«In collaborazione con la scuola di formazione del 118 abbiamo anche organizzato un corso per l'uso del defibrillatore, rivolto a 40 persone, tra tesserati e cittadini che ce hanno chiesto. Questo è il primo passo - ha aggiunto Bracalanti - di un progetto più ambizioso che mira a dotare di un defibrillatore ogni quartiere e frazione». L'occasione è utile al presidente per sollecitare al sindaco «una maggiore attenzione verso il Teramo calcio». Invito che il primo cittadino ha raccolto prontamente: «La salvezza conquistata è come aver vinto un campionato. Vedo questo come un aspetto sociale: perdendo il calcio, la città avrebbe perso un'occasione di ripartenza. Sono certo che il presidente Luciano Campitelli adesso ricaricherà le batterie e io svolgerò il mio suolo da sindaco», è stata la rassicurazione.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter