Due rom e un barista incensurato sorpresi con 16 chili di droga

Martinsicuro: operazione del carabinieri del reparto operativo. Hashish e marijuana valgono 60mila euro sul mercato
23 novembre 2015

MARTINSICURO - Due cittadini di etnia rom e un barista di Martinsicuro incensurato sono stati arrestati in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti dai carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Teramo, diretti dal maggiore Massimiliano De Luca Speranza, e da quelli della compagnia di Alba Adriatica che hanno sequestrato in totale oltre 16 chili di hashish e marijuana. La droga, di un valore di oltre 60mila euro sul mercato della tossicodipennza, è stata intercettata nella notte tra sabato e domenica dai militari nel cortile dell'abitazione di Ettore Corsi, 38enne commerciante di Martinsicuro: unprimo quantitativo, 11,7 chili di hashish, era suddiviso in 15 blocchi contenenti ciascuno 10 panetti, pronti per il confezionamento. Nei pressi i carabinieri hanno bloccato Ettore Di Giorgio, 31enne e la convivente Sara Colantoni, 27enne, entrambi rom del posto: nelle loro abitazione e nella macchina su cui viaggiavano c'erano altri panetti di stupefacente, 3 chili di hashis diviso in 30 panetti e quasi un chilo e mezzo di marijuana. I tre sono stati arrestati e messi a disposizione del magistrato, il pm Bruno Auriemma, che questa mattina ha chiesto e ottenuto la convalida degli arresti di tutti: il gip ha disposto la custodia cautelare in regime di arresti domiciliari.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter