E' morto lo sciatore travolto dalla slavina

Inutili i tentativi di tenerlo in vita al Mazzini: fatale un altro arresto cardiaco
30 gennaio 2014

TERAMO - Non ce l'ha fatta Mario Celli, il medico 33enne dell'Aquila, che martedì è stato travolto da una slavina mentre sciava con il fratello Paolo lungo i Valloni, a Campo Imperatore, con il suo snowboard. Nonostante i vari tentativi di tenerlo in vita e il ricorso all'Ecmo, la macchina cuore-polmone, servita per la rianimazione dopo tre ore di assoluta assenza di battito, oggi poco dopo le 14.30 il giovane aquilano è deceduto nel reparto di rianimazione cardiochirurgia dell'ospedale di Teramo.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter