Educazione stradale, l'Aci premia 32 studenti teramani

Oltre 630 i ragazzi coinvolti nel progetto "La sicurezza si fa strada"
29 maggio 2014

TERAMO - Cerimonia di premiazione questa mattina alla sala polifunzionale della Provincia per 32 studenti delle scuole secondarie di primo grado che hanno partecipato al concorso “La patente a punti”, promosso dall’Aci di Teramo nell’ambito del progetto “La sicurezza si fa strada”. In tutto sono state 9 le scuole secondarie di primo grado della provincia che hanno aderito all’iniziativa di formazione e che, per quattro mesi, ha coinvolto ben 634 studenti. I 32 ragazzi premiati sono quelli che hanno dimostrato di conoscere meglio le regole del codice della strada e, per questo, hanno ricevuto un casco omologato per moto di ultima generazione. «Per combattere il triste fenomeno degli incidenti sulla strada», ha spiegato Vincenzo Di Gialluca in apertura della cerimonia che chiude la settima edizione del progetto «bisogna puntare sulla prevenzione e non sulla repressione. Dobbiamo educare a un nuovo concetto di mobilità responsabile e far capire ai giovani che l’auto o la moto non sono status symbol ma dei semplici mezzi di locomozione e che bisogna esser consapevoli di tutti i pericoli che può comportare una guida poco sicura». Poi gli interventi del viceprefetto aggiunto, Alberto Di Gaetano, e di Ercole D’Annunzio, presidente della commissione medica locale patenti, che ha illustrato tutti i rischi legati all’abuso di alcol e droghe quando si è alla guida di un veicolo. L’incontro è stato anche l’occasione per riflettere sui numeri della sicurezza stradale in provincia di Teramo.

IN AUMENTO LE VITTIME DELLA STRADA - I dati più allarmanti sono quelli che riguardano il numero delle vittime, salite nel 2012 del 35% rispetto al 2011 (27 nel complesso). In calo invece gli incidenti (902, -10,15%) e i feriti (1298, -15,32%), così come i sinistri su ciclomotori (87 contro i 107 nel 2011, 89 feriti e nessun morto). Salgono invece quelli sui motocicli (177 nel 2012 con 179 feriti e 7 morti, 3 in più del 2011). La distrazione è la prima causa di un incidente (16,6% dei casi), seguita dalla mancata osservanza della segnaletica (16,2%) e dalla velocità (11,2%). Un bilancio con luci e ombre dunque, che testimonia l’importanza dell’educazione nelle scuole sui tema della sicurezza stradale. A portare la sua testimonianza agli studenti, anche una vittima della strada, Francesco Coccia, tetraplegico dal 2000 in seguito a un incidente, che ha premiato alcuni ragazzi ricordando l’importanza del rispetto delle regole quando si è alla guida. Monito ribadito dalla comandante della Polstrada di Teramo, Lara Panella che ha rivolto il suo appello ai giovani: «State sulla strada con responsabilità e prudenza, perché il vostro comportamento può incidere sulla vita degli altri. Non esiste la “curva killer” né la “nebbia killer”, è sempre l’errore dell’uomo a uccidere». Il progetto “La sicurezza si fa strada” è stato promosso dall’Automobile Club di Teramo in collaborazione con l’Ufficio scolastico provinciale e il patrocinio della Prefettura.

Ecco i 32 studenti premiati:

CONVITTO NAZIONALE “MELCHIORRE DELFICO” TERAMO

ANDREICA SEBASTIAN (CLASSE 3°), BOHOVICH PAVLO (CLASSE 3°)

ISTITUTO COMPRENSIVO “SAVINI – SAN GIUSEPPE – SAN GIORGIO” TERAMO

ROSCIOLI MATTIA (3° A), SACCHETTI LUCIA (3° B), POMANTI GIORGIO (3° C), BROCCOLINI FRANCESCO (3° D), MARINI VIRGINIA (3° E), QUARTINI GIUSEPPE (3° F)

ISTITUTO COMPRENSIVO “ZIPPILLI – NOE' LUCIDI” TERAMO

MELOZZI CHIARA (CLASSE 3°), REALE LUDOVICA (CLASSE 3°), NARCISI ALBERTO (CLASSE 3°), BELLISARI ASIA (CLASSE 3°), STECHER FEDERICO (CLASSE 3°), MANCINI GESSICA (CLASSE 3°), DI FELICE AURORA (CLASSE 3°), ROSCI EUGENIA (CLASSE 3°), LUCANTONI JANIS (CLASSE 3°),

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN NICOLO' A TORDINO – SCUOLA MEDIA “GIOVANNI XXIII “

PULSONI ANDREA (3° A), TARASCHI ILENIA (3° B), DI PIETRO ALESSIO (3° C),

SCUOLA MEDIA STATALE MORRO D'ORO

DI MARCANTONIO ANDREA (3° A), DI LIBERATORE FRANCESCO (3° B)

SCUOLA MEDIA STATALE NOTARESCO

DI TEODORO VITTORIO (3° A), TORELLI ANTONIO (3° B), DI MARCO GIORDANO (3° C), TRASATTI NICOLA (GUARDIAVOMANO - 3° E)

ISTITUTO COMPRENSIVO ROSETO DEGLI ABRUZZI SCUOLA MEDIA “FEDELE ROMANI”

DE MARCELLIS FEDERICO (3° E)

ISTITUTO COMPRENSIVO BELLANTE SCUOLA MEDIA “AURELIO SALICETI”

GADDINI SIMONE (CLASSE 3°), GRASSO ROBERTO (CLASSE 3°)

ISTITUTO COMPRENSIVO BASCIANO – VILLA VOMANO SCUOLA MEDIA “FALCONE E BORSELLINO”

MICHETTI STEFANO (3° A), TIBERI LETIZIA (3° B), RAPAGNANI LUIGI (3° C)

Voto medio (2 voti; 5.00)
Vota:
counter