Escursionista infortunata soccorsa in quota da Cnsas ed eliambulanza

Turista di Frosinone in difficoltà sul sentiero che dal rifugio Diruto conduce ai Prati di Tivo
19 giugno 2016

PIETRACAMELA - Un’escursione in montagna, poi una brutta caduta nel bosco e la chiamata dei soccorsi. Si è conclusa così, con una probabile frattura alla caviglia, la gita in alta quota di un’escursionista di Frosinone, scivolata lungo un sentiero fangoso e recuperata dai tecnici del Soccorso Alpino (Cnsas) e dall’elicottero del 118 sul sentiero che collega il rifugio Diruto ai Prati di Tivo. L’allarme è stato lanciato da uno dei tre compagni di escursione che, non riuscendosi a collegare telefonicamente con il 118, è sceso fino ai Prati di Tivo e da lì, tramite un albergatore, ha allertato i soccorsi. Mentre una squadra del Soccorso Alpino ha raggiunto a piedi la donna, l’elisoccorso, di stanza a Preturo (Aq), ha atteso un miglioramento delle condizioni meteo. Fortunatamente, dopo un’ora dall’incidente, è stato possibile il recupero con l’elicottero che, operando in hovering, ha prelevato la donna, ormai bagnata e molto infreddolita, e l’ha trasportata all’ospedale San Salvatore dell’Aquila.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter