D'Alfonso e Paolucci hanno firmato: Fagnano per altri tre anni guiderà la Asl di Teramo

La giunta straordinaria convocata in serata ha licenziato la delibera che era già pronta per confermare il direttore generale molisano
11 ottobre 2017

TERAMO  - La giunta regionale, riunita in seduta straordinaria, verso le 22 ha dato il via ufficiale alla delibera già da tempo pronta che conferma l'avvocato Roberto Fagnano alla guida della Asl di Teramo per i prossimi tre anni, fino all'ottobre 2020. Era già tutto previsto, ma il rinvio della decisione la scorsa settimana per motivi tecnici, nella riunione dell'esecutivo aveva fatto ipotizzare un rimescolamento delle carte che non c'è stato. Il manager molisano di Campobasso, 54 anni, ha ottenuto il placet di D'Alfonso e Paolucci soprattutto sulla base di numeri che in questi tre anni di mandato (era stato nominato nel settembre 2014, dopo le dimissioni che il suo predecesore Paolo Rolleri aveva presentato a luglio) hanno dato ragione a lui e alla Asl teramana, che primeggia nella sanità regionale. Dalla conferma di Fagnano alla conferma della 'squadra' che bene ha lavorato al vertice dell'azienda sanitaria, il passo dovrebbe essere breve: anche se la nomine di Maurizio Di Giosia alla direzione amministrativa e di Maria Mattucci, alla direzione sanitaria, scadono più in là (dicembre per il dirigente di Montorio, a marzo 2018 per la dottoressa di Atri figlia dell'indimenticato primo presidente della Regione, Emilio), non dovrebbero esserci problemi per le conferme, meritate sul campo. Per Fagnano adesso si apre un secondo triennio di importanti decisioni strategiche, a cominciare dalla decisione sull'ospedale unico.

Voto medio (1 voti; 1.00)
Vota:
counter
Loading...