Fallisce il furto in una macelleria a Giulianova: un romeno ferisce i Cc ma viene arrestato, tre complici in fuga

L'intervento dei carabinieri ha permesso di recuperare la refurtiva di prosciutti e salumi per un valore di oltre 2mila euro
17 gennaio 2018

GIULIANOVA - E' fallito la scorsa notte il colpo che una banda di romeni aveva organizzato in una macelleria del centro di Giulianova Lido. Verso le 4, mentre i ladri erano in azione all'interno del negozio, la porta socchiusa dell'esercizio commerciale ha destato i sospetti dei carabinieri di una pattuglia del nucleo radiomobile della Compagnia di Giulianova, diretti dal luogotenente Andrea Di Brindisi: una volta entrati hanno trovato una grande quantità di merce, in particolare prosciutti e salumi di vario tipo, accatastata e preparata per essere portata all’esterno dentro ad alcuni grossi sacchi neri di quelli utilizzati per l'immondizia. I militari sono stati aggrediti e feriti, per fortuna in maniera lieve, da un uomo col volto coperto da un passamontagna che impugnava un cacciavite e che si era nascosto dietro il bancone della macelleria. Dopo la colluttazione i Carabinieri sono riusciti ad immobilizzarlo e a portarlo in caserma per l’identificazione: si tratta di un 44 romeno, Ilie Soroan, senza fissa dimora in Italia e già noto alle forze dell’ordine per reati analoghi. I militari dell'Arma indfagano per identificare e individuare tre complici dell'uomo che nel trambusto sono riusciti a dileguarsi. Il romeno è stato arrestato per furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, porto abusivo di attrezzi da scasso e false attestazioni sulla propria identità personale, in attesa del giudizio per direttissima che si celebrerà a Teramo nella mattinata stessa. L’intera refurtiva, per un valore complessivo di oltre 2.000 euro, è stata recuperata e restituita  al titolare dell’esercizio commerciale.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter