Giallo della pittrice, la prima prova del Dna conferma: il cadavere è della Rapposelli. Il figlio non risponde nel confronto con il pm

La figlia ha anche riconosciuto gli oggetti trovati accanto ai resti del corpo scarnificato a Tolentino
14 novembre 2017

ANCONA - Il test non è completo, ma i primi risultati dell'esame comparativo del Dna condotto sui resti della donna trovati il 10 novembre nelle campagne di Tolentino e i campioni di saliva e capelli prelevati dai figli
confermano che il cadavere è quello di Renata Rapposelli, la pittrice 64enne scomparsa da Ancona il 9 ottobre. Questa prima conferma si aggiunge a quanto registrato ieri sera, quando la figlia della donna ha infatti riconosciuto come appartenenti alla madre gli oggetti rinvenuti vicino ai resti del cadavere scarnificato. In particolare, ha riconosciuto l'orologio. Domani, a Macerata, verrà eseguita l'autopsia, affidata ai medici legali Loredana Buscemi e Antonio Tombolini. Il giorno successivo è previsto invece un sopralluogo dei carabinieri del Ris nell'appartamento di via Pescheria ad Ancona dove la Rapposelli abitava. Il marito e il figlio della pittrice, Giuseppe e Simone Santoleri,
residenti a Giulianova, sono indagati per concorso in omicidio e occultamento di cadavere. Proprio il figlio Simone questa mattina si è avvalso della facoltà di non rispondere dinanzi al magistrato inquirente Andrea Laurino. Santoleri è arrivato verso le 11 nel comando provinciale carabinieri alla Montagnola ad Ancona assistito dai suoi tre avvocati Gianluca Reitano, Alessandro Angelozzi e Gianluca Carradori. Il confronto con il pubblico ministero Andrea Laurino è però durato pochissimo perchè l'uomo ha deciso di non parlare. Con lui avrebbe dovuto presentarsi anche il padre Giuseppe che però resta ancora in ospedale ad Atri, dopo l'intossicazione da farmaci da cui è stato salvato.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
Loading...