Gira in strada armato di decespugliatore, perchè deve "uccidere i mostri del quartiere"

Sant'Egidio: i vicini terrorizzati hanno presentato un esposto. La procura lo ha indagato e affidato una perizia sull'uomo
13 settembre 2017

SANT'EGIDIO - E' una storia di estremo disagio quella finita sul tavolo della Procura di Teramo e che vede protagonista un 47enne, denunciato dai vicini perché ormai da tempo se ne va in giro per il paese "armato" di decespugliatore "per ammazzare i mostri del quartiere".
L'uomo, che da quanto si apprende soffre di una forma di schizofrenia e sarebbe in cura presso il centro di igiene mentale della Asl, in alcune occasioni sarebbe anche salito sul balcone dei vicini e in altre occasioni si sarebbe intrufolato nelle loro auto chiedendo di essere portato in diversi posti. Una situazione diventata insostenibile per i vicini, che preoccupati sia per la loro incolumità che per quella dell'uomo, che dopo la morte dei genitori è rimasto a vivere da solo, si sono rivolti alla Procura presentando una denuncia.
Denuncia che ha portato all'apertura di un fascicolo per molestie, violazione di domicilio e violenza privata e nell'ambito del quale ieri pomeriggio è stata affidata una perizia, con la formula dell'incidente probatorio, per valutare la capacità di intendere e volere dell'uomo e la sua pericolosità sociale. In attesa dell'inizio delle operazioni peritali, per l'uomo è stata chiesta anche l'interdizione.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Loading...