Giulianova, bimba di 4 anni rischia di annegare: rianimata dai bagnini, trasferita in elicottero ad Ancona

Paura nei pressi dello stabilimento Caprice. La piccola faceva il bagno con la madre, quando è andata sotto e ha bevuto. Soccorsa e portata al Mazzini, da qui il trasferimento in rianimazione pediatrica
02 luglio 2019

GIULIANOVA - E' stata soccorsa e rianimata da due bagnini della cooperativa Costa Sicura, la bambina di 4 anni che ha rischiato di annegare nella tarda mattinata di oggi lungo la riva delllo stabilimento Caprice. Il soccorso immediato ha evitato un'altra tragedia del mare, ma le condizioni della piccola sono molto gravi. Quando sul posto è arrivato l'equipaggio medicalizzato del 118, la piccola è stata stabilizzata: aveva ripreso conoscenza anche se era in stato soporoso. Per questo motivo è stato deciso il suo trasferimento all'ospedale Mazzini di Teramo, ma qui è stata intubata al pronto soccorso e la sala operativa dell'emergenza ha organizzato il trasferimento all'ospedale Salesi di Ancona con l'eliambulanza del 118: nel capoluogo marchigiano è stata ricoverata in prognosi risevata nel reparto di riamimazione pediatrica. Sull'episodio indagano la Guardia costiera e i carabinieri. Secondo una prima ricostruzione la bambina era in acqua e all'improvviso è scomparsa agli occhi di chi la sorvegliava, sembra la mamma. E' stata lei stessa a dare l'allarme e l'intervento di due bagnini (Sara D’Ambrosio e Giammarco Laurenzi) della cooperativa Costa Sicura è stato immediato e loro stessi hanno rianimato la piccola.

Voto medio (2 voti; 3.50)
Vota:
counter