Gli avvocati alle urne per il rinnovo del Consiglio. Volti nuovi per il dopo Ambrosini

In lizza 46 candidati e tre liste: è sfida tra Acronzio, Lessiani e Artese. C'è la novità del voto elettronico, seggio allestito in Corte d'Assise oggi e domani
17 luglio 2019

TERAMO - Sono le elezioni dei volti nuovi quelle che si tengono oggi e domani al tribunale per rinnovare il Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Teramo. Del 15 componenti del direttivo uscente c'è una sola candidata che ha deciso di continuare l'esperienza associativa: è Maria Marsilii, da poco eletta sindaco di Canzano. Un cambiamento imposto dalla legge, la 113 del 2017, che vieta il terzo mandato per le toghe, che ha superato la valutazione delle sezioni unite della Cassazione e della Corte Costituzionale. La seconda novità è che la preferenza nell'urna sarà espressa con il voto elettronico, dunque non ci saranno gli scrutatori ma tutto sarà gestito da un computer. Si torna a votare in ritardo rispetto alla scadenza naturale del mandato di Guerino Ambrosini, alla presidenza dal 2012, ma all'interno del direttivo da oltre un ventennio, il primo tra quelli 'colpiti' dal nuova norma. Ritardo determinato proprio dall'incertezza della novità ordinamentale ma voluto da chi forse sperava in una scorciatoia all'italiana che non c'è stata. Rispetto al rinvio dello scorso mese di gennaio, ci sono 5 candidati in meno (46 contro 51) e tre liste in corsa, oltre a un numero di candidati liberi. Confermata la lista 'Per un rinnovamento forense', che fa riferimento a Fabrizio Acronzio, che in questo 2019 ha costituito la vera novità all'interno del mondo forense cittadino, avendo lanciato per primo la sfida al direttivo uscente e all'egemonia do Ambrosini. Con Acronzio si misurano con l'esperienza elettorale per il Consiglio forense anche Massimo Ambrosi, Gaetano Biocca, Rita Capanna Pisciè, Gabriele Cerasi, Antonietta Ciarrocchi, Mario Del Principe, Berardo Di Ferdinando, Giulia Forlini, Barbara Lupi, Berardo Rasicci, Angela Ronchi, Fabio Ruffini e Luca Scarpantoni. 
C'è poi quella il cui referente è Antonio 'Tonino' Lessiani, anch'egli giovane legale che ha messo insieme altrettanto giovani colleghi, componendo 'Avvocati Insieme': Elena Concordia, Camillo Consorti, Franca D'Amario, Elvio Fortuna, Donatella Gianfriglia, Giampaolo Magnanimi, Paologiulio Mastrangelo, Serena Monina, Antonino Orsatti, Monica Passamonti, Franco Patella, Gianfranco Puca, Nicola Paolo Rossetti, Emilia Valentini.
C'è l'avvocato Nicola Rago, invece, tra gli ispiratori di 'Alternativa Forense', che promuove "un'avvocatura libera, dignitosa e unita": Michele Artese, Angelita Calandra, Roberto Conte, Daniele D'Ambrosio, Valeria De Berardis, Adriano Di Battista, Amelide Francia, Ciro Iaconi, Antonella Pagnottella, Simona Piccioni, Tania Reggiani e Dario Stozzieri. Alle elezioni partecipano anche Fabio Mosca, Eugenio Felice e Gianluca Carradori.
Si vota nel ricordo di un avvocato che manca a tutti, Marco Sgattoni, che ha svolto funzioni di segretario dell'ordine fino alla sua scomparsa, a 48 anni, il 25 maggio scorso.
Le urne aprono stamattina nel seggio allestito nell'aula di Corte d'Assise: si vota dalle 13 alle 19 e domani, venerdì 19 luglio, dalle 9 alle 18. Poi lo scrutinio che eleggerà i 15 avvocati che comporranno il Consiglio Direttivo e che poi eleggeranno il presidente.

Voto medio (1 voti; 3.00)
Vota:
counter